Leonardo: prosegue lo sviluppo del convertiplano AW609

Leonardo: prosegue lo sviluppo del convertiplano AW609
  • Dopo la ripresa delle attività di volo il prototipo americano torna presso lo stabilimento di Philadelphia 
  • Confermato il ruolo chiave nel programma dei siti industriali di Leonardo in Italia, UK e Polonia 
  • Prevista per il 2018 la certificazione del velivolo 

 

Leonardo-Finmeccanica ha annunciato oggi importanti risultati nel proseguimento dello sviluppo del convertiplano AgustaWestland AW609, con l’atterraggio sullo stabilimento di Philadelphia del prototipo americano, dopo la recente ripresa delle attività di volo. Il velivolo, originariamente basato ad Arlington, in Texas, è giunto a Philadelphia il 10 agosto dopo una sosta di trasferimento a Huntsville, in Alabama.

 

Il coinvolgimento dello stabilimento produttivo di Philadelphia, secondo quanto previsto dal programma di industrializzazione, consente a Leonardo di avvalersi di ulteriori capacità produttive, destinando tale sito a divenire la prima linea di assemblaggio del convertiplano e il punto di riferimento per la sua certificazione americana presso le competenti autorità USA (FAA, Federal Aviation Administration). Gli stabilimenti italiani, UK e polacchi continueranno a svolgere un ruolo chiave nel programma AW609. Il prototipo americano sarà presto trasferito in Italia, mentre i collaudi in volo continueranno non appena giungerà negli USA un altro prototipo, più recentemente assemblato e collaudato a terra nel sito italiano di Cascina Costa di Samarate (VA). Un ulteriore AW609 è in corso di assemblaggio a Philadelphia ed entrerà nella fase di test nel 2017. La certificazione, cui farà seguito l’avvio delle consegne del primo convertiplano commerciale al mondo, è prevista per il 2018. 

Roma 11/08/2016 16:30