ATR: contratto da circa miliardo di euro con Iran Air

ATR: contratto da circa miliardo di euro con Iran Air

ATR ha sottoscritto un accordo con Iran Air per la vendita di 20 ATR 72-600 di nuova generazione e un’opzione per altri 20, per un valore stimato intorno al miliardo di euro. Oltre a garantire i più alti standard di confort e affidabilità, la fornitura dell’ATR 72-600 contribuirà alla espansione del traffico aereo in Iran, rinforzando i trasporti regionali nel Paese, dove il primo ATR fece la sua comparsa nel 1992.

Il modello ATR 72-600 è un velivolo in grado di operare  in ambienti molto diversi: dai piccoli aeroporti fino alle piste non asfaltate e alle regioni montagnose.  Ha una capacità fra 68 e 78 posti a sedere, con un peso massimo al decollo di 23.000 chilogrammi, un carico massimo di 7.500 chili ed è in grado di percorrere quasi1700 kilometri con un carico completo passeggeri.

Dal 2010 l’ATR è stato il velivolo più venduto al mondo della categoria fino a 90 posti, rappresentando il 37% dei velivoli complessivamente venduti in questo segmento di mercato (quota che arriva al 77% se si considerano solo i velivoli della categoria turboprop).

Sempre nel 2015 dodici nuovi operatori hanno scelto la nuova serie “-600” consentendo di superare la soglia di 200 compagnie aeree (includendo tutti i modelli) che operano il velivolo in circa 100 paesi del mondo.

ATR ha peraltro iniziato il 2016 con un portafoglio ordini di 260 velivoli che ammonta ad un valore complessivo di 6,6 miliardi di dollari e che garantisce circa 3 anni di produzione.

Finmeccanica 01/02/2016