Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Il Consiglio di Amministrazione di Finmeccanica, riunitosi oggi sotto la presidenza di Gianni De Gennaro, ha deliberato sui seguenti punti:

 

Assemblea degli Azionisti

L’Assemblea degli Azionisti verrà convocata in sede ordinaria per i giorni 8 e 11 maggio 2015, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Oltre all’approvazione del Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2014, l’Assemblea sarà chiamata anche a deliberare in ordine al rinnovo del Collegio Sindacale per il triennio 2015-2017, nonché ad esprimersi con deliberazione non vincolante sulla prima sezione della Relazione sulla Remunerazione redatta ai sensi dell’art. 123-ter del TUF, approvata nell’odierna riunione dal Consiglio di Amministrazione.

 

Piano di incentivazione e autorizzazione acquisto azioni proprie

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato di sottoporre all’Assemblea degli Azionisti, ai sensi dell’art. 114-bis del D.Lgs. n. 58/1998, la proposta di approvazione di un Piano di incentivazione a Lungo Termine e di un Piano di Coinvestimento del bonus annuale maturato per il management del Gruppo Finmeccanica che prevedono quale componente dell’incentivo anche l’assegnazione di azioni della Società ai beneficiari, in linea con le migliori prassi di mercato già adottate dalle Società comparabili con Finmeccanica. Il nuovo Piano di incentivazione trae principalmente origine dall’esigenza della Società di dotarsi di uno strumento di incentivazione del management al raggiungimento degli obiettivi di medio e lungo termine definiti nel Piano Industriale del Gruppo, nonchè dall’esigenza di garantire un miglior allineamento della remunerazione del management con la creazione di valore per gli azionisti.

Il Piano di incentivazione è destinato a una popolazione di manager chiave identificati in via prioritaria secondo un criterio che selezioni le posizioni di maggiore impatto sul business del Gruppo nel medio termine.

L’incentivo è articolato su una componente monetaria e una espressa in azioni ordinarie Finmeccanica, in diversa proporzione tra azioni e denaro a seconda dei livelli manageriali coinvolti.

Il sistema è articolato su cicli triennali ricorrenti che decorreranno da ciascuno degli esercizi 2015, 2016 e 2017; il conseguimento degli obiettivi cui è legato l’incentivo sarà verificato alla fine di ciascun triennio.

 

Il Consiglio di Amministrazione ha quindi deliberato altresì di sottoporre all’Assemblea la proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie, fino ad un massimo di n. 5.800.000 azioni ordinarie Finmeccanica, da destinare al servizio dei suddetti Piani per il primo periodo di attuazione; l’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie è richiesta per un periodo di diciotto mesi a far data dalla delibera assembleare.

La proposta prevede che l’acquisto potrà essere effettuato, con le gradualità ritenute opportune, a un prezzo unitario massimo e minimo pari al prezzo di riferimento rilevato sul MTA nel giorno precedente a quello dell’acquisto (più o meno il 5% rispettivamente per il prezzo massimo e per quello minimo), mediante acquisto sul mercato.

 

Attualmente la Società detiene n. 32.450 azioni proprie, pari allo 0,0056% circa del capitale sociale.

 

L’avviso di convocazione, nonché la documentazione predisposta ai sensi della vigente disciplina relativamente ai punti all’ordine del giorno della convocanda Assemblea, saranno messi a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità di legge.

 

Roma 25/03/2015 20:54