Inaugurato a Chieti, alla presenza del Ministro dell'Interno, il centro di eccellenza per la Cyber Security di Finmeccanica - Selex ES

Inaugurato a Chieti, alla presenza del Ministro dell'Interno, il centro di eccellenza per la Cyber Security di Finmeccanica - Selex ES

Finmeccanica - Selex ES ha inaugurato questa mattina il nuovo centro di eccellenza per la Cyber Security presso lo stabilimento di Chieti, alla presenza del Ministro dell'Interno on.le Angelino Alfano.

 

La realtà presentata oggi è un segno tangibile delle capacità tecnologiche di Finmeccanica – Selex ES nella sicurezza informatica, sostenute dagli importanti investimenti che l’azienda sta dedicando ad un ambito diventato una priorità a livello mondiale. Tra gli obiettivi fondamentali di Finmeccanica – Selex ES c’è quello di definire un modello strategico per la Cyber Security, che risponda non solo alle necessità dell'Europa, ma che sia di vero supporto allo sviluppo dell'Agenda Digitale italiana. Questo modello può contare sulle competenze e tecnologie distintive di cui il Gruppo dispone per rafforzare la capacità di clienti istituzionali e privati di rispondere all'evoluzione delle minacce informatiche.

 

Il centro per la Cyber Security di Chieti è costituito dal Security Operation Center (SOC) e dall’Open Source Intelligence Center in cui è installato il Supercalcolatore (High Performance Computer). Attraverso queste infrastrutture Finmeccanica - Selex ES eroga rispettivamente servizi di sicurezza e di Cyber Intelligence per la protezione da attacchi informatici.

 

Il Security Operation Center assicura capacità di situational awareness identificando attività malevole di tipo cyber, analizzandole in maniera dinamica, correlandole con altri eventi e valutando il rischio associato. Le attività di prevenzione e difesa da pericoli informatici sono basate su allarmi generati dal SOC relativi a scenari di attacco o alla individuazione di nuove vulnerabilità informatiche. Oltre a questo il SOC garantisce il ripristino dell’integrità e della disponibilità delle informazioni e dei sistemi attaccati.

 

Il Supercalcolatore da 400 TFlops di Finmeccanica - Selex ES è al trentesimo posto nella lista “Top500” dei 500 supercomputer più potenti del pianeta e si colloca nella seconda posizione della classifica mondiale “Green500” che valuta le infrastrutture di supercalcolo per il loro tasso di efficienza energetica.

 

Finmeccanica - Selex ES lavora da sempre nella sicurezza cyber sia per il mondo della Difesa che per il mercato civile affiancando le istituzioni e le grandi aziende del settore industriale e dei servizi nella protezione delle infrastrutture critiche (energia, trasporti, telecomunicazioni), degli interessi pubblici, delle imprese e del singolo cittadino. L’azienda propone un’offerta di prodotti e servizi per soddisfare ogni specifica esigenza del cliente con l’obiettivo di garantire il massimo livello di supporto durante tutte le fasi di intervento: dall’analisi del rischio, alla progettazione e implementazione dell’architettura di sicurezza, al training per la prevenzione e la gestione di incidenti.

 

A Finmeccanica - Selex ES fa capo il maggiore progetto di Cyber Security mai aggiudicato fuori dai confini degli Stati Uniti: la rete di protezione cyber della NATO. Infatti, a febbraio 2012, l’azienda ha firmato un contratto per lo sviluppo, la realizzazione e il supporto della NATO Computer Incident Response Capability - Full Operating Capability (NCIRC-FOC). Questa capacità garantirà la sicurezza delle informazioni a circa 50 siti e sedi dell’Alleanza Atlantica in 28 Paesi in tutto il mondo, per un totale di oltre 20.000 utenti.

 

Lo stabilimento di Chieti

Il sito abruzzese conta circa 160 dipendenti altamente specializzati. Le principali tecnologie sviluppate riguardano la Cyber Security Intelligence & Information Assurance, le comunicazioni militari e professionali, gli apparati avionici di comunicazione e identificazione.

 

Chieti 04/06/2014 13:00