Finmeccanica: il CdA vara le linee guida per l'attuazione del nuovo modello organizzativo e operativo di Gruppo

Finmeccanica: il CdA vara le linee guida per l'attuazione del nuovo modello organizzativo e operativo di Gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Finmeccanica, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Gianni De Gennaro, ha approvato le linee guida per l’ attuazione del nuovo Modello Organizzativo ed Operativo di Gruppo.

 

Il Modello, illustrato ai Consiglieri dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Mauro Moretti, racchiude nel nuovo perimetro le società possedute al 100% del core-business Aerospazio e Difesa. Queste saranno trasformate in divisioni della nuova Finmeccanica, la quale sarà quindi da un lato società operativa fondata su divisioni e dall’altro manterrà una funzione di Capogruppo e di corporate center per le società non ricomprese nel processo divisionale. Queste ultime sono: le società sottoposte a verifica strategica (settore Trasporti e FATA), le Joint Venture internazionali nello Spazio (Thales Alenia Space e Telespazio) e nella missilistica (MBDA) e DRS Technologies (in regime di Proxy).

 

Il Modello prevede divisioni dotate di tutte le funzioni necessarie allo sviluppo ed alla gestione dei rispettivi business, presidi tecnici e funzioni centrali per il coordinamento delle divisioni e il supporto al business, nonché governance ed indirizzi strategici maggiormente integrati, con benefici in termini di produttività industriale, economie di scala e aumento della competitività.

 

Il programma realizzativo del Modello, che si protrarrà per l’intero 2015, prevede nell’immediato la realizzazione di interventi quali il trasferimento delle sedi legali e degli uffici degli Amministratori Delegati delle società interessate presso la sede di Finmeccanica e la razionalizzazione delle rappresentanze commerciali internazionali nei mercati chiave.

 

Con riferimento al settore Trasporti, il Consiglio di Amministrazione ha preso atto dell’informativa fornita dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale, relativa ai processi di due diligence in corso in Ansaldo Breda, volti a consentire a tutti i soggetti interessati di avere accesso ad ogni informazione necessaria al fine di poter esprimere concrete e definitive offerte. Sulla base di queste ultime Finmeccanica potrà effettuare le definitive scelte in merito.


Costituzione e aggiornamento Comitati

 

Nella riunione odierna, il Consiglio di Amministrazione di Finmeccanica ha, inoltre, deliberato la costituzione del nuovo Comitato Analisi Scenari Internazionali, in sostituzione del Comitato per le Strategie. Il nuovo organismo avrà il compito di fornire, a supporto delle attività del Consiglio di Amministrazione, approfondimenti mirati su opportunità e rischi geopolitici rilevanti per la definizione delle linee di indirizzo strategico della Società e del Gruppo. Per l’individuazione dei temi oggetto di analisi, il Comitato riceverà dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale indicazioni relative alle principali opzioni e iniziative strategiche del Gruppo.

 

Il Comitato Analisi Scenari Internazionali è composto dai seguenti quattro Amministratori:
Marta Dassù (Presidente), Alessandro De Nicola, Fabrizio Landi e Silvia Merlo.

 

Al fine di assicurare un’equilibrata presenza di Consiglieri nei diversi Comitati, il Consiglio di Amministrazione di Finmeccanica ha quindi aggiornato la composizione del Comitato per le Nomine, che risulta pertanto composto, in coerenza con le indicazioni del Codice di Autodisciplina, dai seguenti quattro Amministratori non esecutivi, tutti indipendenti.
 

  • Guido Alpa    (Presidente, indipendente)
  • Marta Dassù     (indipendente)
  • Dario Frigerio     (indipendente)
  • Marina Rubini    (indipendente)

 

Roma 19/06/2014 22:33