Il CdA approva il progetto del nuovo modello organizzativo e operativo del Gruppo

Il CdA approva il progetto del nuovo modello organizzativo e operativo del Gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Finmeccanica, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Gianni De Gennaro, ha esaminato e approvato il progetto di un nuovo Modello Organizzativo e Operativo di Gruppo per il settore Aerospazio, Difesa e Sicurezza (“A,D&S”).

 

Il nuovo modello organizzativo si muove in linea con analoghe iniziative già intraprese dai maggiori concorrenti con l’obiettivo di dare efficace risposta alle sfide poste dalla trasformazione degli scenari internazionali, caratterizzati dalla riduzione dei budget nei mercati domestici, dal progressivo esaurirsi dei programmi finanziati dai Governi e dall’aumento dei requisiti di competitività.

 

Il riassetto organizzativo consentirà di valorizzare il capitale umano e di accrescere il ritorno sul capitale investito e garantirà maggiore profittabilità, sostenibilità e generazione di cassa. Rappresenta, inoltre, un ulteriore significativo passo avanti nel percorso di consolidamento della governance in attuazione di quanto già previsto dal Piano Strategico di Finmeccanica di maggio 2013, i cui obiettivi fondamentali sono:
 

  • il riassetto, il rilancio e lo sviluppo del settore A,D&S, attraverso significative iniziative di consolidamento e ristrutturazione industriale;
  • la concentrazione nel settore A,D&S, con la cessione di Ansaldo Energia ed il previsto deconsolidamento del settore Trasporti;
  • il rafforzamento della governance, attraverso interventi mirati ad accorciare la linea di controllo, rendere l’organizzazione più efficace e migliorare l’efficienza della gestione.

 

Il gruppo Finmeccanica potrà così consolidare il proprio ruolo sui mercati internazionali e nei processi di riconfigurazione del comparto a livello mondiale e rafforzare, al contempo, lo sviluppo dell’industria manifatturiera italiana ad alta tecnologia.

 

Le azioni previste per la sua attuazione sono:
 

  • l’attribuzione a Finmeccanica di un nuovo ruolo di indirizzo e controllo strategico delle Aziende interessate, per conseguire maggiore efficacia nell’attività industriale e nella gestione del portafoglio prodotti dei singoli business;
  • la gestione coordinata, tra la Capogruppo e le società operative, delle attività connesse al prodotto, ai mercati, all’esecuzione degli ordini e al service nelle aree Elicotteri, Aeronautica, Elettronica per la Difesa e Sicurezza e Sistemi di Difesa;
  • la verticalizzazione delle Funzioni di Supporto che garantisce l’armonizzazione delle procedure, il rafforzamento della governance e l’identità di Gruppo.

 

Il nuovo modello organizzativo, che interesserà tanto la struttura di Finmeccanica quanto quella delle società operative, sarà attuato in stretta collaborazione con gli Amministratori Delegati delle Aziende interessate, con la progressiva adozione dei necessari provvedimenti organizzativi.

 

Con le decisioni adottate oggi dal Consiglio di Amministrazione, Finmeccanica si attesterà su una più efficace funzione di produzione, alto livello di produttività industriale, sfrutterà economie di scala e di scopo e aumenterà la sua competitività, conseguendo consistenti benefici economici nel medio periodo.

 

Restano escluse dalla riorganizzazione le aziende del settore Trasporti destinate al deconsolidamento, le joint venture internazionali del settore spazio e difesa, la controllata DRS Technologies e la Fata, per le quali permarrà la responsabilità diretta della Corporate.

Roma 06/03/2014 20:38