CdA approva i risultati 2010. Rispettate le guidance. Ordini in crescita a 22,5 miliardi di euro. Portafoglio ordini a 48,7 miliardi di euro. FOCF raddoppiato rispetto alle previsioni. Proposto un div

I dati riportati sono "unaudited"


· Il Gruppo Finmeccanica nell'esercizio 2010, pur nell'incertezza del mercato globale, ha conseguito risultati economici e finanziari che hanno mantenuto, e in alcuni casi superato, le previsioni dichiarate al mercato. Ricavi e EBITA si collocano nella fascia alta delle previsioni, mentre il FOCF risulta, grazie all'attenta gestione degli investimenti e del circolante, più che raddoppiato rispetto alle previsioni.

· Gli ordini salgono a 22.453 milioni di euro (+6,4%) trainati dalla crescita degli Elicotteri (+86,6%), dello Spazio (+67%) e dei Trasporti (+13,9%).

· Il portafoglio ordini si attesta a 48.668 milioni di euro (+7,8%), equivalenti a oltre due anni e mezzo di produzione.

· I ricavi ammontano a 18.695 milioni di euro rispetto ai 18.176 milioni del 2009, con un aumento del 2,9%.

· L'EBITA Adj. è pari a 1.589 milioni di euro, e il margine rispetto ai ricavi si attesta all'8,5%.

· L'utile netto è pari a 557 milioni di euro, rispetto ai 718 milioni del 2009 (-22,4%).

· Il FOCF è positivo per 443 milioni rispetto ai 563 milioni positivi del 2009.

· L'indebitamento finanziario netto è pari a 3.133 milioni di euro, rispetto ai 3.070 milioni a fine 2009.

· Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo crescono a 2.030 milioni di euro (+2,4%) e costituiscono circa l'11% dei Ricavi.

Roma 02/03/2011