C-27J

C-27J

Il C-27J Spartan è un’aereo da trasporto tattico medio di nuova generazione di grande successo sul mercato, con 82 esemplari già venduti a 14 operatori in cinque continenti. Il velivolo offre un’elevata efficienza operativa a costi competitivi, un’estrema flessibilità d’impiego, le migliori prestazioni tra i velivoli della propria categoria in tutte le condizioni e caratteristiche uniche di interoperabilità con gli aerei da trasporto di dimensioni maggiori.

 

Lo Spartan è un bimotore a turboelica da trasporto tattico con tecnologia allo stato dell’arte nell’avionica, nel sistema di propulsione e negli altri sistemi di bordo.

 

Grazie al suo progetto molto versatile, il C-27J è ideale per missioni come trasporto di truppe e carichi vari, evacuazione sanitaria, lancio di materiali e di paracadutisti, rifornimento logistico, assistenza umanitaria, lotta agli incendi e supporto alle operazioni di protezione civile. Appositi kit consentono di svolgere ulteriori missioni specializzate, quali, ad esempio, il trasporto VIP.

 

Il C-27 ha un vano di carico di grandi dimensioni, in grado di reggere quasi 5 tonnellate per metro quadro, in grado di ospitare pallet o piattaforme fino a 4.550-6.000 kg di peso, oppure 60 soldati equipaggiati, 46 paracadutisti completamente equipaggiati, 36 barelle o altre combinazioni fino a 30.500 kg di peso massimo al decollo. L’aereo può operare da piste lunghe meno di 500 metri.

 

I motori sono due turboelica Rolls-Royce AE2100-D2/D2A con una potenza di 4.650 cavalli-albero. Per aumentare sicurezza e affidabilità l’avionica ha un’architettura completamente ridondante e garantisce prestazioni eccellenti e basso carico di lavoro per i piloti in ogni condizione ambientale e in qualsiasi teatro operativo. La dotazione può comprendere sistemi di rifornimento in volo, di autoprotezione e di proiezione dei dati di volo su due head-up-display.

 

Il cliente più recente è la Slovacchia che ha ordinato due aerei. Gli altri sono l’Australia(10 esemplari ordinati), gli Stati Uniti (21, di cui 14 per la Guardia Costiera e 7 per lo Special Operation Command dell’Esercito), Italia (12), Grecia (8), Romania (7), Marocco (4), Messico (4), Bulgaria (3), Lituania (3), Perù (4), Chad (2) e un paese africano sub sahariano (due). Italia, Romania e Stati Uniti hanno acquistato dalla Divisione Velivolianche i simulatori di volo per l’addestramento degli equipaggi.

 

 Per maggiorni informazioni