Finmeccanica al Bahrain Airshow: prima partecipazione come One Company

Finmeccanica al Bahrain Airshow: prima partecipazione come One Company
  • La nuova Finmeccanica è operativa da inizio anno come azienda unica, focalizzata nei settori aerospazio, difesa e sicurezza
  • I Paesi del Golfo sono un mercato di interesse strategico 
  • Finmeccanica è impegnata nell’ammodernamento di sei navi della Royal Bahrain Naval Force 

 

Finmeccanica è presente per la prima volta come One Company al Bahrain Airshow, inaugurato oggi, presentando all’interno del proprio stand i prodotti della divisione Elicotteri (che nel processo di divisionalizzazione delle società del Gruppo, ha assorbito, dal primo gennaio 2016, le attività di AgustaWestland), e della tre divisioni “Sistemi Avionici e Spaziali”, “Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale” e “Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni” (che hanno assorbito attività di Selex ES). Come noto, infatti, con il nuovo modello organizzativo della One Company, voluto dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Mauro Moretti, Finmeccanica è diventata un’unica azienda attiva nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, con un nuovo sistema di governance articolato in settori e divisioni operative, superando il precedente modello della holding a capo di società controllate.

 

Il salone del Bahrain rappresenta un palcoscenico ideale per il debutto della One Company, che vede nella regione del Golfo uno dei propri mercati strategici e vanta un posizionamento forte nel paese. Il contratto più recente, acquisito della divisione Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale, prevede l’aggiornamento di sei navi della Royal Naval Force del Bahrain e la fornitura delle relative attività di formazione e addestramento, contribuendo attivamente alla sicurezza del paese. 
Nel Medio Oriente Finmeccanica continua a rafforzare la propria presenza nel settore dell’ala rotante, offrendo prodotti e attività di supporto attraverso la divisione Elicotteri. Vari modelli AgustaWestland svolgono nell’area attività commerciali e militari, compresi compiti di trasporto passeggeri, offshore, eliambulanza, ricerca e soccorso, utility, pubblica sicurezza e missioni navali.

 

Finmeccanica presenta al salone le soluzioni di interesse nella regione: i visitatori possono approfondire, attraverso schermi interattivi e videoproiezioni, l’offerta dell’azienda che va dai velivoli ai sistemi spaziali, passando per le capacità navali e le competenze nella cyber security. Sono due i sistemi su cui Finmeccanica punta: il LeadInSky, innovativa piattaforma per il controllo del traffico aereo, basato su oltre 50 anni di esperienza nel campo dei radar ATC (Air Traffic Control), e il Falcon Shield, la soluzione di sicurezza anti-UAV (Unmanned Aerial Vehicle) di ultima generazione: è stato progettato per contrastare la minaccia rappresentata dai piccoli droni facilmente reperibili in commercio che possono essere utilizzati per compromettere la sicurezza di cose e persone. Questi vengono intercettati, individuati e neutralizzati mediante il Falcon Shield, di fatto il primo sistema di questo tipo che permette agli operatori, attraverso un’opzione di attacco elettronico gestito in radio frequenza, di prendere il controllo dei droni e di farli atterrare in sicurezza. 

 

Manama, Bahrain 21/01/2016 10:20