Leonardo: gli AW139 di Panama raggiungono le 5.000 ore di volo

Leonardo: gli AW139 di Panama raggiungono le 5.000 ore di volo
  • Moretti: “Questo traguardo rafforza ulteriormente il rapporto tra Leonardo e la Repubblica di Panama”
  • La flotta di sei AW139 del Servicio Nacional Aeronaval (SENAN) è impiegata per compiti di soccorso, eliambulanza e pattugliamento
  • Ulteriori due AW139 si aggiungeranno alla flotta SENAN nel corso del 2017


Leonardo ha annunciato oggi al salone LAAD di Rio de Janeiro, in Brasile, il raggiungimento del traguardo delle 5.000 ore di volo da parte della flotta di sei AgustaWestland AW139 del Servicio Nacional Aeronaval (SENAN) di Panama.

 

Questo risultato è stato raggiunto in meno di quattro anni dall’entrata in servizio del primo AW139. SENAN ha potuto beneficiare del supporto offerto dalla vasta rete di assistenza di Leonardo nel Nord e Centro America, in particolare dal centro di manutenzione a Panama, e dalla sede Leonardo di Philadelphia per le parti di ricambio e l’addestramento.

 

“Questo traguardo rafforza ulteriormente il rapporto tra Leonardo e la Repubblica di Panama, anche grazie al supporto fornito alla flotta di elicotteri del Paese”, ha detto Mauro Moretti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Leonardo. “La prevista consegna di ulteriori elicotteri entro la fine dell'anno dimostra il successo di Leonardo nella Repubblica di Panama e conferma la qualità delle soluzioni che la Società fornisce in tutti i settori al servizio della Nazione, dei suoi interessi e della sua popolazione”.

 

La flotta di AW139, configurati per operazioni “dual use”, ha svolto numerose operazioni di soccorso, di eliambulanza e di pattugliamento costiero. Due AW139 hanno recentemente effettuato missioni di soccorso in altre regioni del Centro America. Altri due AW139 configurati per compiti militari e per il contrasto al contrabbando saranno consegnati entro la fine del 2017. SENAN utilizza anche un elicottero GrandNew configurato per elisoccorso, ideale per il trasporto di pazienti da aree remote e di difficile accesso.

Rio de Janeiro 06/04/2017 13:12