Il radar AULOS di Selex ES vince il premio Oscar Masi della AIRI

Il radar AULOS di Selex ES vince il premio Oscar Masi della AIRI

Selex ES, una società di Finmeccanica, si è recentemente aggiudicata, grazie al proprio radar passivo AULOS, il premio Oscar Masi 2012 istituito dalla AIRI, l’Associazione italiana per la Ricerca Industriale,  giunto alla ventinovesima edizione.

 

Selex ES, che si è aggiudicata il premio ex-aequo con la società Chemtex, è stata premiata per  l’ecosostenibilità dimostrata dal sistema AULOS, ritenuto una eccellenza tecnologica nell’ambito dello  sviluppo di tecnologie sostenibili a livello industriale.

 

Il premio viene assegnato ogni anno al socio AIRI che si è particolarmente contraddistinto per una recente  innovazione di prodotto, di processo o di sistema, già realizzata o commercializzata in Italia, il cui sviluppo  sia stato svolto in Italia, che dimostri particolari caratteristiche di creatività, innovazione e tecnologia  avanzata. Quest’anno, in particolare, sono state premiate le aziende che realizzano prodotti volti  all’innovazione tecnologica per una crescita sostenibile e responsabile dell’industria.

 

Il radar AULOS di Selex ES è un radar PCL (Passive Coherent Location), caratterizzato dall’assenza di un  proprio trasmettitore e dall’uso di trasmettitori di opportunità, come stazioni radio in banda FM (Frequency  Modulation) ed emittenti televisive digitali del tipo DVB-T (Digital Video Broadcasting - Terrestrial). Questa  caratteristica permette al sensore di sorvegliare lo spazio aereo ma di non essere rilevato, dal momento che  non emette alcun segnale. 

 

Il radar sfrutta quindi l’energia elettromagnetica disponibile nell’ambiente, garantendo peraltro una  sorveglianza “eco-compatibile” senza generare inquinamento elettromagnetico. Queste caratteristiche, che  gli hanno fruttato anche l’appellativo di radar “verde”, consentono ad AULOS di operare in prossimità di zone  abitate e, più specificamente, anche in un ambiente urbano. La progettazione di questo sistema ha reso  peraltro possibile la creazione di una famiglia di sensori che comprendono una versione fissa e una mobile,  particolarmente adatta nel caso di grandi eventi.

 

AULOS può essere utilizzato per la sorveglianza dello spazio aereo, marittimo e nel campo della protezione  del territorio, poiché è in grado di effettuare il controllo di aeroporti, porti e infrastrutture critiche.

 

Il radar AULOS sarà uno dei protagonisti dell’area statica di Finmeccanica durante il salone di Le Bourget, che si svolge la settimana prossima in Francia. 

 

Le Bourget 14/06/2013 13:00