ATHENA-FIDUS

ATHENA-FIDUS

Il programma franco-italiano ATHENA-FIDUS (Access on THeatres and European Nations for Allied forces - French Italian Dual Use Satellite) è un sistema di telecomunicazioni che ha previsto lo sviluppo, il lancio, la consegna in orbita e la realizzazione del segmento di terra, di un satellite geostazionario per servizi di comunicazione duali a banda larga.
 

Il sistema ATHENA-FIDUS è stato sviluppato dall’ASI (Agenzia Spaziale Italiana) e dal CNES (Centre National d’Ėtudes Spatiales) nell’ambito della collaborazione tra le agenzie spaziali e i Ministeri della Difesa italiano e francese.
 

ATHENA-FIDUS realizza un'infrastruttura di telecomunicazioni in grado di sostituire e integrare le reti terrestri, in caso di indisponibilità o danneggiamento delle stesse, con una vita operativa prevista di oltre 15 anni. ATHENA-FIDUS va a completare le capacità già offerte dai sistemi Syracuse e SICRAL.
 

Il lancio del satellite è avvenuto il 6 febbraio 2014 dallo spazioporto europeo di Kourou, in Guyana francese, con un vettore Ariane 5. Con il lancio del satellite, dopo più di dieci anni dal de-orbiting di Italsat F2, l’Italia dispone nuovamente di un proprio sistema di telecomunicazioni satellitari in Banda Ka, dedicato ai servizi di tipo istituzionale e governativo.
 

La completa copertura nazionale favorisce l’erogazione di fondamentali servizi di carattere istituzionale: servizi sanitari e scolastici, protezione civile, presidio del territorio e, più in generale, servizi di e-government.


Leonardo partecipa al programma attraverso le joint venture Thales Alenia Space e Telespazio e la Divisione Sistemi Avionici e Spaziali.


 

Thales Alenia Space

Thales Alenia Space, prime contractor del programma, è responsabile dello sviluppo, costruzione, verifica e consegna in orbita del satellite. L’azienda è responsabile inoltre dello sviluppo, della realizzazione e del collaudo del centro di controllo del satellite, progettato su una piattaforma Spacebus 4000B2.
Thales Alenia Space è il partner industriale della prima collaborazione europea, franco-italiana, riguardante un programma spaziale di comunicazioni a uso duale civile/militare, che include i satelliti Sicral 2 e Athena-Fidus.
Inoltre, Thales Alenia Space è responsabile per la DGA (Direction générale de l'armement) dei servizi di supporto e mantenimento dei satelliti Syracuse 3A, Syracuse 3B e ATHENA-FIDUS, così come della porzione francese del satellite Sicral 2.

Telespazio

Per ATHENA-FIDUS Telespazio ha gestito i servizi di lancio, il LEOP (Launch and Early Orbit Phase), la fase di IOT (In Orbit Test) oltre ad aver partecipato alla realizzazione del segmento di terra, per gli aspetti di telecomunicazione, presso il Centro di Vigna di Valle, con l’obiettivo di permettere all’ASI la gestione e il controllo della capacità resa disponibile dal satellite nella banda Ka civile. Telespazio è inoltre impegnata nella realizzazione di un segmento di terra militare per conto del Ministero della Difesa italiano.

Attraverso la sua controllata Telespazio France, Telespazio supporta, dal Centro spaziale di Kourou, il CNES e Arianspace fornendo servizi meteo, radar, di telemetria e controllo. Telespazio France è inoltre responsabile dei servizi operativi per ATHENA-FIDUS e, in collaborazione con un team delle Forze Armate francesi, gestisce da Kourou le operazioni di monitoraggio e manutenzione per l’intera vita del satellite.

Divisione Sistemi Avionici e Spaziali

La Divisione Sistemi Avionici e Spaziali di Leonardo partecipa al programma ATHENA-FIDUS attraverso la fornitura del sensore d’assetto AA-STR, un sensore stellare (“star tracker”) di medio campo visivo integrato in un unico assieme progettato per resistere alle radiazioni. I sensori stellari sono in grado di determinare l’orientamento del satellite sui tre assi in modo accurato e affidabile, con una massa molto ridotta e con un basso consumo di energia.