Finmeccanica: l'Assemblea degli Azionisti approva il bilancio 2014

Finmeccanica: l'Assemblea degli Azionisti approva il bilancio 2014

- Approvato il bilancio d’esercizio
- Nominato il Collegio Sindacale
- Approvati i nuovi Piani di incentivazione
- Autorizzati l’acquisto e la disposizione di azioni proprie
- Approvata la prima sezione della Relazione sulla Remunerazione
- Aumenta la partecipazione degli investitori istituzionali, prevalentemente esteri, pari a oltre il 31% del capitale sociale


Roma, 11 maggio 2015 – L'Assemblea degli Azionisti della Finmeccanica Spa, riunitasi a Roma in data odierna, ha approvato il bilancio della Società per l'esercizio 2014 e ha preso visione del bilancio consolidato.

 

Principali dati economico-finanziari

L'esercizio 2014 ha evidenziato una significativa inversione di tendenza nell'andamento del Gruppo Finmeccanica, con risultati significativamente superiori sia rispetto alle previsioni che rispetto al precedente esercizio sotto tutti i profili, con particolare riferimento all’andamento commerciale e alla redditività, che registra una crescita rispetto al 2013 superiore al 20% a livello di EBITA e superiore a 700 milioni di euro sia a livello di EBIT che di Risultato Netto Ordinario.

Nel dettaglio, i risultati del 2014 evidenziano:
 

- Ordini pari a 15.619 milioni di euro, superiori di 560 milioni rispetto al 2013 e per più di 2 miliardi rispetto alle previsioni originariamente fornite

- Portafoglio ordini pari a 38.234 milioni di euro, che assicura al Gruppo una copertura superiore a due anni e mezzo di produzione equivalente

- Ricavi pari a 14.663 milioni di euro, +7,1% rispetto al 2013

- EBITA positivo per 1.080 milioni di euro, in significativa crescita (+23%) rispetto agli 878 milioni del 2013 e superiore per più del 10% rispetto alle previsioni. EBITA superiore al miliardo di euro nell'Aerospazio, Difesa e Sicurezza.

- EBIT positivo per 692 milioni di euro rispetto ai 14 milioni negativi del 2013 per effetto, unitamente al miglioramento dell’EBITA, di un deciso decremento di costi di ristrutturazione e, in particolare, delle partite non ricorrenti.

- Risultato netto ordinario positivo, per la prima volta dal 2010, per 70 milioni di euro, in miglioramento di 719 milioni rispetto ai 649 milioni negativi del 2013

- Risultato netto positivo per 20 milioni di euro nonostante la perdita di 50 milioni per gli effetti derivanti dall’uscita dal segmento autobus nel settore Trasporti. I 74 milioni positivi del 2013 avevano beneficiato di utili derivanti dalla dismissione di Ansaldo Energia e delle attività motoristiche di Avio per complessivi 723 milioni.

- Indebitamento netto di Gruppo pari a 3.962 milioni di euro, in linea con il livello registrato a fine 2013.

- Free Operating Cash Flow (FOCF) negativo per 137 milioni di euro, in miglioramento di 83 milioni rispetto ai 220 milioni negativi del 2013 e superiore alle previsioni, nonostante l’effetto dell’intervenuta escussione delle garanzie relative al contratto indiano del settore Elicotteri per 256 milioni. Al netto di tale impatto, il FOCF sarebbe risultato positivo per 119 milioni, con una produzione di cassa nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza superiore ai 350 milioni.
 

Outlook

Finmeccanica ha inoltre confermato le previsioni relative all’esercizio 2015, comunicate a valle dell’approvazione del progetto di bilancio di esercizio e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 e confermate in occasione dell’approvazione del resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015.

Il Gruppo prevede per i prossimi anni una crescita complessiva dei mercati dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza (CAGR del 4% nel periodo 2014 – 2023), trainata principalmente dall’aeronautica commerciale e militare, dalla crescita della spesa per la Difesa da parte delle economie emergenti e dalla domanda di sistemi di tutela da minacce asimmetriche.

In tale contesto di mercato, il Piano Industriale di Finmeccanica prevede il raggiungimento di importanti risultati, sia in termini di profittabilità che di generazione di cassa, da ottenersi anche mediante le azioni già avviate finalizzate non solo all’abbattimento dei costi generali ed amministrativi ma, soprattutto, ad un recupero di efficienza e al raggiungimento di una maggior efficacia dei principali processi operativi (ingegneria, produzione e supply chain).

Le previsioni per i prossimi esercizi non includono più le attività nel settore Trasporti, per effetto dell’accordo raggiunto a fine febbraio che prevede, al superamento delle usuali condizioni previste in questo tipo di operazioni, la cessione delle attività detenute da Finmeccanica nel settore, con l’esclusione di alcune di minore rilevanza, al gruppo Hitachi. I principali KPI pro forma del Gruppo nel 2014 sono stati rideterminati, ancorché preliminarmente, al fine di eliminare il contributo delle attività oggetto di accordo con Hitachi e consentire il raffronto con l’evoluzione prevista nel 2015.

Nel dettaglio, le principali assunzioni prese a riferimento in sede di determinazione delle previsioni per l'esercizio 2015 sono le seguenti:

• il perfezionamento dell'operazione Trasporti, con un beneficio complessivo sull'Indebitamento Netto di Gruppo, incluso il deconsolidamento dei flussi di cassa negativi delle attività nei Trasporti nel 2015, stimato in 600 milioni di euro;

• crescita organica dei ricavi, in particolare negli Elicotteri e in SES, compensata dalla previsione di trasferire attività "passanti" sul B787 equivalenti a circa 300 milioni di euro di ricavi annui e da ipotesi di riduzione del perimetro di DRS per ulteriori 200 milioni;

• significativa crescita della redditività operativa, guidata principalmente dalla crescita di SES, dal ritorno di DRS ai propri normali livelli di redditività e dai risultati delle attività di rivisitazione dei costi, il tutto sostenuto dalla solida profittabilità degli Elicotteri;

• miglioramento della capacità di generazione di cassa, guidata dai precedenti fattori accompagnati da una costante attenzione alla selettività degli investimenti e alle azioni di riduzione del capitale circolante.

Sulla base di tali ipotesi, anche in considerazione della scarsa rilevanza delle attività non comprese nel perimetro dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza che ancora rimangono all’interno del Gruppo dopo il completamento dell’operazione sui Trasporti, Finmeccanica conferma le previsioni per l’esercizio 2015 originariamente formulate per il solo comparto A,D&S in sede di presentazione del Piano Industriale:

 

             Valori 2014 Outlook 2015
  Reported Pro forma  
Ordini (€mld) 15,6 12,6

 

12,0 - 12,5

Ricavi (€mld) 14,7 12,7 12,0 - 12,5
EBITA (€mil.) 1.080  980  1.080 - 1.130
FOCF (€mil.) (137)  65  200 - 300
Indebitamento Netto di Gruppo (€mld.)  4,0    ca 3,4 (*)

 

 

(*) Assumendo un valore del cambio €/USD a 1,27 e €/GBP a 0,80
 

Nomina del Collegio Sindacale per il triennio 2015-2017

L'Assemblea degli Azionisti ha inoltre provveduto alla nomina del nuovo Collegio Sindacale, che rimarrà in carica per il triennio 2015-2017 e, pertanto, fino all’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2017. Il Collegio Sindacale risulta così composto:
Sindaci Effettivi:  Niccolò Abriani, Riccardo Raul Bauer, Luigi Corsi, Francesco Perrini e Daniela Savi; Sindaci Supplenti: Maria Teresa Cuomo e Stefano Fiorini.
Niccolò Abriani, Riccardo Raul Bauer e Stefano Fiorini sono stati tratti dalla “lista di minoranza” presentata da un gruppo di società di gestione del risparmio e investitori istituzionali (complessivamente titolari dell'1,346% circa del capitale sociale), votata dal 46,36% del capitale rappresentato in Assemblea.

Luigi Corsi, Francesco Perrini, Daniela Savi e Maria Teresa Cuomo sono stati tratti dalla “lista di maggioranza” presentata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (titolare del 30,204% circa del capitale sociale), votati dal 52,56% del capitale rappresentato in Assemblea.
L’Assemblea ha inoltre nominato Presidente del Collegio Sindacale (tra i Sindaci effettivi eletti dalla minoranza, come previsto dall’art. 148, comma 2-bis del Testo Unico della Finanza) Riccardo Raul Bauer, provvedendo altresì a determinare i compensi spettanti all’organo di controllo (euro 78.000 lordi annui per il Presidente; euro 52.000 lordi annui per ciascun Sindaco Effettivo).
I curricula dei nuovi Sindaci sono disponibili sul sito internet della Società (www.finmeccanica.com).


Piani di incentivazione e autorizzazione acquisto azioni proprie

L'Assemblea degli Azionisti ha deliberato di approvare il Piano di Incentivazione a Lungo Termine e il Piano di Coinvestimento per il management del Gruppo Finmeccanica, nei termini e secondo le condizioni descritte nei Documenti Informativi messi a disposizione del pubblico.

L'Assemblea degli Azionisti ha approvato altresì la conseguente proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie, fino ad un massimo di n. 5.800.000 azioni ordinarie Finmeccanica e per un periodo di diciotto mesi a far data dalla delibera assembleare, da destinare al servizio dei suddetti Piani per il primo periodo di attuazione. Al riguardo si rammenta che il nuovo sistema di incentivazione è articolato su cicli triennali ricorrenti che decorreranno da ciascuno degli esercizi 2015, 2016 e 2017, e che  il conseguimento dei relativi obiettivi formerà oggetto di verifica alla fine di ciascun triennio.

L'acquisto di azioni proprie potrà essere effettuato, con le gradualità ritenute opportune, a un prezzo unitario massimo e minimo pari al prezzo di riferimento rilevato sul MTA nel giorno precedente a quello dell’acquisto (più o meno il 5% rispettivamente per il prezzo massimo e per quello minimo), mediante acquisto sul mercato.

Attualmente la Società detiene n. 32.450 azioni proprie, pari allo 0,0056% circa del capitale sociale.

 

Relazione sulla Remunerazione

L'Assemblea ha espresso voto favorevole (con il 75,67% del capitale rappresentato in Assemblea) in merito alla prima sezione della Relazione sulla Remunerazione, che illustra la politica della Società in materia di remunerazione dei componenti degli organi di amministrazione, dei direttori generali e dei dirigenti con responsabilità strategiche, nonché le procedure utilizzate per l’adozione e attuazione di tale politica.

 

Partecipazione all'Assemblea

L'Assemblea ha registrato una consistente partecipazione degli azionisti istituzionali - in larga maggioranza esteri - presenti con oltre il 31% del capitale sociale, in crescita rispetto alla partecipazione del 27,55% del capitale sociale registrata nella precedente Assemblea.

 


Il rendiconto sintetico delle votazioni verrà reso disponibile sul sito internet della Società (www.finmeccanica.com), in ottemperanza all’art. 125-quater del Testo Unico della Finanza, entro il prescritto termine di cinque giorni dall’Assemblea.


Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Gian Piero Cutillo, dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154-bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili

 

Roma 11/05/2015 22:57