Finmeccanica: Ansaldo Energia si aggiudica commesse per 390 milioni di euro in Tunisia e Russia

Ansaldo Energia, società sottoposta al controllo congiunto di Finmeccanica e First Reserve Corporation, si è aggiudicata nuovi ordini in Tunisia e Russia per un valore complessivo pari a circa 390 milioni di euro.

 

Nello specifico, Ansaldo Energia, in consorzio con la società canadese SNC-Lavalin, si è aggiudicata contratti per un valore di pertinenza di oltre 300 milioni di euro con la Société Tunisienne de l’Élecriticité et du Gaz (STEG). Si tratta di un contratto EPC (Engineering, Procurement and Construction), per la realizzazione a Sousse di una centrale termoelettrica a ciclo combinato alimentata a gas da 424 MW, e di un contratto LTSA (Long Term Service Agreement), per attività di manutenzione e assistenza della centrale per un periodo di sei anni. L’impianto, denominato “Sousse D”, sarà collocato accanto a quello di “Sousse C”, che il Consorzio Ansaldo Energia SNC-Lavalin, sta realizzando nella regione di Sidi Abdel-Hamid (Governatorato di Sousse). Tutte le macchine con cui sarà equipaggiato l’impianto sono totalmente progettate e costruite negli stabilimenti Ansaldo Energia di Genova.

 

A questa importante commessa si aggiungono due contratti, per un valore globale di circa 90 milioni di euro, che Ansaldo Energia si è aggiudicata in Russia. Il primo, firmato con la compagnia OJSC Southwest Heat Station di San Pietroburgo, prevede la fornitura di tre turbine a gas complete dei rispettivi generatori e dei sistemi ausiliari. Il secondo contratto è stato firmato con la società Mosenergo di Mosca e include la fornitura di una turbina a gas con relativi generatore e sistemi ausiliari.

Roma 26/02/2013