1000ma fusoliera ATR completata 27012012

1000ma fusoliera ATR completata 27012012

Alenia Aermacchi ha consegnato oggi al consorzio ATR la fusoliera che verrà assemblata a Tolosa per costruire il millesimo velivolo. Alla cerimonia erano presenti i vertici aziendali e i dipendenti che da anni sono impegnati nel programma ATR.

 

La 1000^ fusoliera ATR lascerà nei prossimi giorni la linea di produzione dello stabilimento Alenia Aermacchi di Pomigliano d’Arco, dove è stata realizzata ed equipaggiata con il carrello di atterraggio prima di essere spedita a Tolosa, sede del consorzio italo-francese ATR. In Francia sarà assemblata con i piani di coda, le ali, i motori e le altre componenti ed infine l’aereo sarà consegnato al cliente finale.

 

Giuseppe Giordo, Amministratore Delegato di Alenia Aermacchi e Responsabile del Settore Aeronautico di Finmeccanica, ha cosi commentato: “Il risultato appena raggiunto è una tangibile testimonianza di quanto Alenia Aermacchi creda nel mercato dei velivoli regionali dove oltre ad ATR (di cui siamo azionisti al 50%) siamo presenti attraverso la collaborazione con Sukhoi per il Superjet 100; le partnership con altri importanti player del settore nel campo delle aerostrutture; la partecipazione al programma ‘Clean-Sky’, il progetto promosso dalla Commissione Europea che ha come obiettivo quello di studiare la configurazione degli aerei commerciali del futuro, con un focus sulla eco-compatibilità, sul miglioramento dell’efficienza energetica e sulla riduzione dell’impatto acustico. Questo importante traguardo - ha sottolineato Giordo - dimostra una volta di piu’ l’eccellenza, in termini di risorse umane e tecnologiche, del settore civile di Alenia Aermacchi, che si concentra nei nostri siti produttivi del Mezzogiorno d’Italia”.

 

Con 1.000 fusoliere ed impennaggi costruiti, oltre 1.190 ordini, 970 velivoli consegnati, l’ATR è nella “Top Ten” dell’ideale classifica mondiale degli aerei commerciali di maggior successo della storia dell’aviazione civile. Utilizzato da 186 operatori in 90 Paesi, ogni 20 secondi c’è un ATR che decolla nel mondo: dall’inizio del programma, vi hanno volato oltre 800 milioni di passeggeri. Nel 2011 si è aggiudicato 157 ordini e, con un portafoglio di 224 velivoli, continua a dominare il segmento del trasporto aereo regionale fino a 90 posti, con una quota di mercato dell’80%.

 

Questo successo commerciale dimostra come le prestazioni dei velivoli, la loro flessibilità operativa, l’economicità di servizio e il ridottissimo impatto ambientale costituiscano tuttora - ad oltre 20 anni dalla data di avvio delle operazioni - un punto di riferimento per l’industria del trasporto aereo grazie alle ottime caratteristiche di progetto e ai continui aggiornamenti tecnologici apportati.

 

L’attuale standard di produzione è la versione -600 con nuova avionica digitale, lanciata nel 2007, portata in volo nel 2009, certificata il 30 maggio 2011 e consegnata a partire dal luglio 2011. E’ caratterizzata da maggiore potenza, prestazioni più elevate, costi di manutenzione e consumo combustibile più bassi, una suite avionica di ultima generazione, cabine più confortevoli e ridotte emissioni CO2 per passeggero. Il nuovo allestimento interno è la cabina “Armonia”, progettata da Giugiaro e pluripremiata.

 

Il ruolo di Alenia Aermacchi nel programma ATR

 

Da oltre venti anni Alenia Aermacchi è partner di EADS nella joint venture paritetica ATR.  Per tutti gli ATR, Alenia Aermacchi realizza l’intera fusoliera, completamente equipaggiata, e gli impennaggi di coda verticale ed orizzontale, questi ultimi realizzati in materiale composito.
La fusoliera viene costruita e assemblata nello stabilimento di Pomigliano d’Arco, nei pressi di Napoli, mentre gli impennaggi di coda sono realizzati ed assemblati nello stabilimento di Foggia. Inoltre, Alenia Aermacchi è responsabile delle modifiche, del supporto logistico e della realizzazione delle parti di ricambio delle componenti prodotte negli stabilimenti italiani.

Pomigliano d'Arco 27/01/2012