F-35: in viaggio verso gli Stati Uniti la prima "Full Wing" italiana

F-35: in viaggio verso gli Stati Uniti la prima

Frutto di tre anni di sviluppo della capacità e innovazione produttiva di Finmeccanica-Alenia Aermacchi, la prima “Full Wing” per il velivolo F-35 Lightning II, è ufficialmente in viaggio dallo stabilimento di Cameri (Novara), per raggiungere, dopo un tragitto via nave di 40 giorni, gli Stati Uniti, ed essere integrata nell’assemblaggio finale dell’AF088, uno degli esemplari del cacciabombardiere destinato all’Air Force statunitense.

 

Il complessivo alare denominato "Full Wing" (ala completa) può essere considerato la parte principale e il vero "cuore" dell’F-35, La prima "Full Wing" è il risultato dell'eccellenza produttiva dell'industria aeronautica italiana: i componenti principali sono infatti stati prodotti nel nostro Paese, a partire dalle "bulkhead", prodotte nello stabilimento Finmeccanica-Alenia Aermacchi di Nola, dai pannelli delle ali e alle “nacelles” in materiale composito realizzate a Foggia, per arrivare alle parti strutturali prodotte da alcuni tra i migliori fornitori nazionali.

 

A Cameri avvengono le fasi di assemblaggio dei sottoassiemi strutturali ("Wing Carry Through" e "Outer Wing Box") e successivamente si procede all’installazione e integrazione di tutti i sistemi idraulici, pneumatici ed elettrici, ai test funzionali e alle prove finali di tenuta dei serbatoi per consegnare un "componente", la Full Wing, pronto per essere accoppiato con gli altri segmenti per la realizzazione del velivolo completo.

 

La produzione complessiva prevista dal programma italiano è di 835 "Full Wing", comprensive di quelle che saranno destinate ad equipaggiare i velivoli della nostra Forza Aerea.

La consegna della prima "Full Wing" è perciò il primo passo di un notevole, prolungato e durevole sforzo produttivo e un importante traguardo per l’intero programma JSF, a pochi giorni dal roll-out del primo velivolo italiano.

Sono passati esattamente 3 anni da quel marzo 2012 quando da "Cameri Interim", due fabbricati messi a disposizione dall'Aeronautica Militare italiana, è uscita la prima coppia di "Inner Wing Modules": da allora sono stati realizzati i fabbricati, sono state ordinate ed installate le attrezzature di montaggio e si è completato l’assemblaggio delle prime unità, non solo per  la produzione delle ali, ma anche per la linea di montaggio finale dei velivoli.

 

Per saperne di più sul programma F-35.

 

Roma 10/04/2015