Il radar AESA PicoSAR di Leonardo equipaggerà un velivolo pilotato da remoto destinato ad un cliente nordafricano

Il radar AESA PicoSAR di Leonardo equipaggerà un velivolo pilotato da remoto destinato ad un cliente nordafricano
  • Leonardo ha firmato un contratto con Schiebel per la fornitura del radar a scansione elettronica PicoSAR, un sistema di sorveglianza del peso di soli 10 kg 
  • Nel 2016 il PicoSAR ha ottenuto 4 ordini internazionali, incluso questo contratto e un accordo con Safran Electronics & Defense per equipaggiare il Patroller, velivolo a controllo remoto dell’Esercito francese
  • Leonardo è un’azienda leader a livello mondiale nei radar avionici con numerose forniture internazionali di sensori di sorveglianza e di controllo del tiro, tra cui Australia, Regno Unito, Italia e Stati Uniti

 

Leonardo è stata scelta dall’azienda austriaca Schiebel per fornire la propria tecnologia radar a scansione elettronica (Active Electronically Scanned Array, AESA) per il velivolo a pilotaggio remoto Camcopter® S-100 destinato alle Forze Armate di un Paese  nordafricano. L’annuncio è stato diffuso in occasione del Salone Avalon di Geelong, in Australia. Nel dettaglio, il radar PicoSAR di Leonardo verrà impiegato in missioni di monitoraggio dei confini e di sorveglianza antiterrorismo. Il radar sarà consegnato nel 2017 ed entrerà in servizio nello stesso anno.

 

Si tratta della seconda volta che il PicoSAR viene selezionato da Schiebel, dopo un precedente contratto per un servizio di sorveglianza. Le due aziende hanno, inoltre, dimostrato le capacità di una suite multisensore che includeva sia il PicoSAR sia il sistema di auto-protezione SAGE di Leonardo a bordo di un velivolo a pilotaggio remoto per la Marina australiana e per il Ministero della Difesa britannico. Attualmente Leonardo sta promuovendo in Australia il PicoSAR, oltre al radar Osprey 30 e al sistema SAGE, quali sensori in opzione per il velivolo a controllo remoto scelto dalla Royal Australian Navy a dicembre 2016.

 

Il PicoSAR è un radar avanzato a scansione elettronica di dimensioni compatte, leggero e ottimale per velivoli senza pilota. Si tratta di una soluzione ideale per missioni terrestri e marittime. Alla recente dimostrazione “Unmanned Warrior” organizzata dal Ministero della Difesa britannico, volta ad attestare i vantaggi dei sistemi senza pilota per la Marina, hanno partecipato il SW4-Solo di Leonardo e il Camcopter S-100, entrambi dotati dei radar AESA e dei sistemi di auto-protezione di Leonardo. I sensori hanno dimostrato di migliorare notevolmente la situational awareness e le capacità di sorveglianza delle navi militari. L’Osprey è stato da poco scelto per equipaggiare il nuovo MQ-8C Fire Scout della Marina statunitense, confermando come Leonardo stia diventando uno dei fornitori leader per la sensoristica avanzata per piattaforme ad ala rotante pilotate a distanza.

 

Progettato e realizzato nel Regno Unito, il PicoSAR ha volato in Oceania, Estremo Oriente, Medio Oriente, Europa, Nord Africa, Nord America e Sud America. È stato acquistato da oltre 10 clienti e nel 2016 è stato oggetto di quattro ordini a livello internazionale. PicoSAR fa parte del portafoglio di radar per la sorveglianza aerea e per il controllo del tiro progettati, realizzati e manutenuti da Leonardo. Questi includono sistemi a scansione meccanica e sistemi a scansione elettronica, entrambi leader nelle rispettive categorie. 

Geelong 28/02/2017 16:40